Ricerca e Valutazione Ricerca e Valutazione

Indietro

Progetto sul curricolo e sulle metodologie didattiche per la matematica della scuola secondaria di secondo grado

Progetto sul curricolo e sulle metodologie didattiche per la matematica della scuola secondaria di secondo grado

settembre 2016 -  
giugno 2019

Referente Iprase: Cristiana Bianchi, Enrica Rigotti

Esperti Coinvolti: Luciano Cappello, Sandro Innocenti

Collaborazioni: Dipartimento di matematica dell'Università di Trento, Dipartimento della Conoscenza della provincia di Trento

La matematica che si fa a scuola ha davvero un senso per gli studenti, oltre che per i docenti? Ciò che i ragazzi costruiscono e apprendono in classe resta disponibile a lungo?
Del resto le Indicazioni nazionali e le Linee guida della provincia autonoma di Trento per la scuola secondaria di secondo grado (2010) prevedono nuovi contenuti e nuove attenzioni metodologiche, anche per l’insegnamento e apprendimento della matematica. Tuttavia i libri di testo non ne tengono conto in modo sostanziale e non si trovano dei modelli di riferimento davvero efficaci per la progettazione delle attività in classe. Inoltre gli studenti incontrano difficoltà nell’affrontare la prova di matematica dell’Esame di Stato e nel passaggio scuola-università.
Per queste diverse ragioni è urgente trovare parole e azioni didattiche concrete per promuovere un apprendimento della matematica veramente significativo ed efficace.

È in questo contesto che si colloca il progetto, curato dai docenti Luciano Cappello e Sandro Innocenti. Esso prevede la regia del Liceo Leonardo Da Vinci di Trento (dirigente dott.ssa Valentina Zanolla) e la collaborazione di IPRASE (dott.sse Enrica Rigotti e Cristiana Bianchi) nonché del Dipartimento di matematica dell’Università di Trento (referente prof. Stefano Bonaccorsi) e, in particolare, del Laboratorio di didattica e comunicazione della matematica (coordinatrice dott.ssa Elisabetta Ossana). Le attività si fondano sulla collaborazione e il confronto che prosegue da diversi anni con il prof. G. Anzellotti.

Per quanto prima osservato, gli obiettivi del lavoro sono:

  • precisare un curricolo di matematica per il liceo scientifico 
  • realizzare materiali a supporto delle attività didattiche, quali schede di esercizi e testi di verifiche, nonché forme più innovative che prevedono il ricorso a software didattici
  • sperimentare in classe i percorsi così progettati ed integrarli con il libro di testo.

Tali prodotti si basano su precisi criteri didattici: fare in modo che ciò che lo studente apprende resti disponibile a lungo, sviluppare competenze matematiche e trasversali prima che conoscenze, organizzare le attività in un percorso unitario, favorire un approccio fattivamente laboratoriale in cui sperimentare anche il confronto tra pari. In definitiva, non ci si accontenta che lo studente sappia fare, ma si vuole che egli attribuisca un senso a ciò che fa e, gradualmente, lo percepisca come il proprio.

L’esperienza è condivisa e discussa con circa 60 docenti di vari Istituti della provincia di Trento e della regione Veneto ma siamo in contatto anche con altri insegnanti. Nell’anno scolastico 2016/17 l’attenzione è stata rivolta alla classe prima, nell’anno scolastico 2017/18 soprattutto alla classe seconda e nell’anno scolastico 2018/19 alla classe terza anche attraverso il corso di formazione “Il curricolo di matematica della classe terza: dalle scelte didattiche alla declinazione in classe”. Si tratta dell’inizio di un confronto, che prevede di supportare con continuità le attività di innovazione didattica degli insegnanti coinvolti; in particolare, i docenti pubblicano su un forum dedicato della piattaforma IPRASE i testi delle verifiche assegnate in classe.

Di seguito si riportano alcuni dei materiali discussi durante gli incontri. Altri materiali sono invece accessibili solo ai partecipanti del progetto attraverso la piattaforma Moodle.

Classe prima

  • Uno sguardo avanti; le scelte didattiche per il biennio. Per iniziare: contiamo gli elementi di un insieme. (MATERIALE 1)
  • Anticipare le equazioni. L’algebra non è “semplificare” (MATERIALE 2)
  • La geometria: dimostrare, visualizzare, interpretare. Uno sguardo d’insieme alla programmazione dell’intero anno scolastico (MATERIALE 3)

Classe seconda

  • Dalla pendenza alla retta nel piano cartesiano. Utilizzare davvero le funzioni. Funzioni e algebra (MATERIALE 4)
  • Il secondo grado e le funzioni. Mettere in gioco la probabilità: i numeri del caso, pensare in termini elementari (MATERIALE 5)
  • La probabilità alla prova. Figure simili, trigonometria nel triangolo rettangolo. Gli sviluppi dell’algebra (MATERIALE 6)

Allegati Pubblici

creativecommons Questo documento è pubblicato e rilasciato sotto licenza CC BY-NC-SA 3.0 IT
Immagine