Indietro

Spazio alla Luna: iniziative collegate alla mostra La Luna. E poi?

Immagine
18, 23 maggio 2019

Nell'ambito della mostra temporanea La Luna. E poi? - 50 anni dall'allunaggio: storia e prospettive dell'esplorazione spaziale" abbiamo la grande opportunità di parlare, con relatori d'eccezione, delle prospettive oggi in campo. Sia riguardo al nuovo approccio allo studio e all'esplorazione della Luna (compresi i progetti per tornarci e, stavolta, rimanerci), che riguardo alle scoperte e alle tecnologie che riguardano il nostro avvicinamento a Marte.

SABATO 18 MAGGIO, a cinquant'anni esatti dal lancio della missione Apollo 10, che ha preceduto di soli due mesi l'Apollo 11 e lo storico primo allunaggio della storia, sentiremo come si sta lavorando oggi alla NASA per progettare concretamente il prossimo ritorno alla Luna, che - a differenza di quello del 1969- è sarà caratterizzato da grandi collaborazioni, di cui fa parte anche l'ASI, ovvero l'Agenzia Spaziale Italiana.
I nostri ospiti saranno EMILY LAW, ingegnere informatico della NASA al JPL (Jet Propulsion LAboratory) e SIMONE PIRROTTA, del Dipartimento di Esplorazione e Osservazione dell'Universo dell'ASI e responsabile per l'Italia del SSERVI (Sola System Exploration Research Virtual Institute).
 


GIOVEDì 23 MAGGIO, avremo la possibilità di ascoltare quali sono le ultime scoperte relative al sottosuolo del pianeta Marte, svolte tra l'altro da un team di ricercatori italiani, e di capire quali sono le tecnologie in campo per le prossime missioni, direttamente dal responsabile della azienda incaricata di fornire la strumentazione.
I nostri ospiti saranno ENRICO FLAMINI, professore di planetologia e responsabile di progetto dell'esperimento MARSIS dell'ASI, WALTER CUGNO, Vice Presidente del settore Esplorazione e Scienza di Thales Alenia Space Italia e PAOLO D'ANGELO, giornalista e storico della conquista dello Spazio, oltre che collaboratore dell'Ufficio stampa dell'ASI.

 


Le conferenze sono riconosciute ai fini dell'aggiornamento per gli insegnanti e del credito formativo per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado.

creativecommons Questo documento è pubblicato e rilasciato sotto licenza CC BY-NC-SA 3.0 IT