Indietro

Il CLIL nella scuola primaria. Una ricerca quanti-qualitativa nel contesto trentino

Il CLIL nella scuola primaria. Una ricerca quanti-qualitativa nel contesto trentino

ISBN/ISSN: 978-88-7702-469-5
Immagine
Dieter Wolff, Simone Virdia
marzo 2019

Categoria: Volumi

Area tematica: Trilinguismo, lingue straniere e CLIL

Con deliberazione n. 1794 del 03 novembre 2017, la Giunta provinciale ha dato indicazione a Iprase di assicurare “lo sviluppo di analisi di tipo quanti-qualitativo, sia attraverso test sia mediante studi di caso, sull’effetto della metodologia CLIL nell’apprendimento delle competenze disciplinari (non  inguistiche) a partire in primis dalle scuole primarie”. Ciò in quanto, a fronte di una espansione del CLIL nel contesto educativo provinciale, i vari stakeholders (genitori, docenti, dirigenti, policy maker) hanno avvertito una crescente esigenza di avere evidenze aggiornate circa le implicazioni di tale modalità di  nsegnamento sui processi di apprendimento degli studenti. Per tali ragioni, nell’autunno 2017, l’Istituto ha avviato un primo studio su tale ambito, al fine di cercare di cogliere come si evolvono le competenze disciplinari (o di contenuto), accanto a quelle linguistiche, degli studenti di scuola primaria coinvolti in didattica CLIL. Allo stesso tempo, l’analisi ha inteso verificare anche eventuali specificità degli approcci didattici propri degli ambienti di apprendimento CLIL e non CLIL. Per fornire una risposta quanto più esaustiva e metodologicamente rigorosa a questi due quesiti si sono adottate strategie e tecniche differenti, volte ad approfondire aspetti diversi, ma tra loro complementari, in quanto riferiti all’apprendimento e all’insegnamento in modalità CLIL.

creativecommons Questo documento è pubblicato e rilasciato sotto licenza CC BY-NC-SA 3.0 IT