Mostra dell’editoria della Vallagarina
IIIa edizione

21 ∙ 30 NOVEMBRE 2014
da venerdì a domenica ∙ ore 10.00-18.00

ROVERETO ∙ Via Tartarotti, 15
ex scuola elementare Damiano Chiesa

Programma della mostra

PER INFORMAZIONI:

Comunità della Vallagarina
Tel. 0464 484245 – 484247
ufficio.istruzione@comunitadellavallagarina.tn.it patrizia.belli@comunitadellavallagarina.tn.it
www.comunitadellavallagarina.tn.it

Forse neanche a te basterà una vita per capire

Anche la terza edizione dell’iniziativa “Tra le pagine”, promossa dalla Comunità della Vallagarina si propone di mettere in luce prima di tutto il grande deposito, spesso misconosciuto, di ricerca culturale, storica, letteraria che è andato accumulandosi negli anni nel suo ambito territoriale, ereditando peraltro una tradizione da questo punto di vista molto feconda.

Grazie alle nuove imprese editoriali che si sono sviluppate ed hanno acquisito significative credenziali a livello nazionale e grazie alla molteplicità di opere che in vari settori sono andate crescendo in risposta allo studio e all’ispirazione generatisi dal territorio stesso, possiamo partire da un deposito culturale di prim’ordine che ci spinge a raccogliere in uno sforzo unitario tante energie. 

L’Ente pubblico nelle sue diverse declinazioni, contando sul prezioso strumento delle biblioteche comunali, è stato attore consapevole di questa fioritura assieme alle stesse case editrici sollecitando da una parte e rispondendo dall’altra alle aspettative culturali dei cittadini. 

È evidente che “Tra le pagine” vuol essere uno strumento di promozione della lettura e della conoscenza, privilegiando certo fin qui la carta stampata e l’immagine fotografica, ma senza alcun pregiudizio verso le altre forme di comunicazione visiva e/o elettronica. Impegnarsi quest’anno in un progetto “Tra le pagine del conflitto”, se da una parte facilita un lavoro di rete con altri enti e associazioni vista la circostanza regionale e nazionale del ricordo della prima guerra mondiale e la profluvie di iniziative che stanno ovunque emergendo, dall’altra ci stimola alla ricerca di piste originali nell’ambito storiografico, letterario, della cronaca internazionale, che ogni giorno ci riempie gli occhi e la mente di immagini di morte, di intolleranza, di razzismo, di nuova schiavitù e dello studio dei conflitti nell’ambito sociale, familiare, di genere.

«Le parole scarne e profetiche di Auden, “dobbiamo amarci l’un l’altro o morire”, hanno risuonato parecchio nella mia mente nelle notti fredde e insonni, ultimamente. 

Forse neanche a te basterà una vita per capire», scriveva J. Glenn Gray il 9 dicembre del 1944, nell’Europa in fiamme.Pensiamo che ogni Comune ed ogni Biblioteca comunale siano referenti interessati a far sì che l’informazione e gli approfondimenti ad essa connessi non si limitino al perimetro locale, ma abbiano quello sguardo lungo che permette una comprensione più completa dei temi e degli avvenimenti, per una crescita civile che il tempo di oggi ci richiede.