Le rocce songuestDownloaguestDownload/directirecto costituite da diversi minerali, sono quindi aggregati di minerali in masse di forma non definita.
Il criterio con cui sono state classificate riguarda soprattutto la loro origine, ma anche la composizione chimica e la struttura.
Secondo l’origine sono state divise in tre gruppi:

Le rocce magmatiche o ignee

  • quelle prodotte dal lento consolidamento di un magma all’interno della crosta terrestre sono dette intrusive; queste si presentano come un aggregato di cristalli in struttura spesso macrocristallina.
  • quelle invece originatesi da un veloce raffreddamento della lava che fuoriesce dalla crosta terrestre in ambiente subaereo o subacqueo presentano una struttura microcristallina e talvolta vetrosa; sono dette effusive.La classificazione dipende oltre che dall’origine e dalla struttura anche dalla percentuale di biossido di silicio in esse contenuto. 
    intrusive effusive % silice formazione colore
    granito
    granodiorite
    (tonalite)
    liparite
    porfido
    >65%
    acide
    vicino alla superficie chiaro
    sienite
    diorite
    trachite
    andesite
    > 52%
    < 65%
    intermedie
    a medie profondità grigio, beige
    gabbro basalto > 45%
    < 52%
    basiche
    a profondità elevate scuro, verde e/o nero
    peridotite   < 45%
    ultra-basiche
    tra crosta e mantello superiore scuro e/o nero

Le rocce sedimentarie

Si formano a causa della degradazione chimica e fisica dovuta a processi presenti nell’atmosfera, nell’idrosfera e nella biosfera.

Rocce sedimentarie clastiche, generalmente sono stratificate e prodotte dalla degradazione della roccia originaria, dal trasporto dei sedimenti, dal deposito nei diversi ambienti di sedimentazione presenti sul nostro pianeta e dalla conseguente diagenesi.

dimensione
dei clasti
sedimento
non cementato
sedimento
cementato (roccia)
ambiente
di formazione
> di 2 mm ghiaia conglomerato a spigolo arrotondato:puddinga
Conglomerato a spigolo vivo: breccia
abbastanza vicino al luogo del distacco
da 2
a 1/16 di mm
sabbia arenaria di tipo siliceo o calcareo rive di corsi d’acqua o del mare
< di 1/16 di mm argilla e fango argillite (silicea)
marna (calcarea)
fondali marini, di corsi d’acqua o di laghi

Rocce sedimentarie chimiche, originate da evaporazione di sostanze disciolte nell’acqua o da fenomeni di precipitazione di sali in ambiente acquoso.

carbonatiche evaporitiche
calcare
originatosi da precipitazione di soluzioni ricche di carbonato di calcio in ambiente sottomarino e subaereo (alabastro in grotte)

dolomia
originatasi per metasomatosi (sostituzione dello ione Ca con lo ione Mg) dei calcari in ambiente marino

gesso
costituito da solfato di calcio e acqua. Formatosi per evaporazione di acque ricche di questo sale

anidrite
costituita da solfato di calcio anidro

salgemma
formatosi per evaporazione di acque marine ricche di NaCl quando il solvente è evaporato per oltre il 90%

travertino
roccia costituita da carbonato di calcio precipitato su vegetali con conseguente evaporazione dell’acqua vicino a sorgenti calcaree, grotte, cascate

Rocce sedimentarie organogene, sono il prodotto della deposizione, della diagenesi, a volte della carbonizzazione di resti organici vegetali e animali, in ambienti sia continentali che marini.

carbonatiche silicee carboni fossili
calcari
formatisi in seguito a diagenesi di esoscheletri di organismi marini (conchiglie, coralli, madrepore)

dolomie
originatesi per metasomatosi
(sostituzione dello ione Ca con lo ione Mg) dei calcari organogeni in ambiente marino

diatomiti e radiolari
originatisi dai depositi di diatomee e radiolari

selci rosse (diaspri)
formatesi dal deposito di selci con impurezze dovuti spesso alla presenza di ferro

selci scure ftaniti
di colorazione grigia o nera per la presenza di materia organica

antracite
età circa 200-300 ml di anni; costituito da legno fossile con presenza di carbonio pari al 85%-95%, è molto lucida

litantrace
età circa 100-200 ml di anni; costituito da legno fossile con presenza di carbonio pari al 70%-85%, è poco lucido

lignite
età circa 30-100 ml di anni; costituito da legno fossile con presenza di carbonio pari al 60%-70%, si vede ancora la struttura del legno

torba
età circa 1-30 ml di anni; costituita da residui fossili di sfagni, muschi, piante acquatiche con presenza di carbonio circa del 50%-60%

 

Le rocce metamorfiche

Alte temperature e forti pressioni sono in grado di produrre delle alterazioni sulle rocce preesistenti, cambiandone radicalmente la struttura ma non il chimismo.   
    
 Le rocce metamorfiche possono aver subito vari tipi di metamorfismo:  

  • di carico (dovuto al seppellimento di sedimenti sotto notevoli masse)
  • di contatto (quando una massa magmatica viene a contatto con rocce più fredde) 
  • dinamico (quando si produce attrito tra due masse rocciose in movimento). 
  • regionale (legato ai movimenti crostali, interessa masse di notevole entità).
    Tessitura scistosa Tessitura non scistosa
    fillade
    Roccia prodotta da un basso grado di metamorfismo di carico delle argille, composta prevalentemente da laminette sottili e lucenti

    micascisto
    originatosi da un grado maggiore di metamorfismo, partendo dalle argilliti e dalle filladi. Contiene diversi minerali micacei appiattiti

    gneiss
    si caratterizza per l’alternanza di striature scistose a colorazione chiara e scura, si origina da un intenso grado di metamorfismo (regionale), partendo da rocce ignee (ortogneiss) oppure anche sedimentarie (paragneiss)

    marmo
    Roccia prodotta da metamorfismo di contatto di masse plutoniche su calcari a grana finissima che subiscono ricristallizzazione più grossolana (struttura saccaroide). Colorazione bianca se puro, variamente colorato se contiene impurità

    quarzite
    Roccia simile al marmo però molto dura e silicea (non produce effervescenza con HCl) deriva dal metamorfismo delle arenarie quarzose