Sguardi cinematografici sulla scuola multiculturale
del terzo millennio

cinema

Destinatari

- Docenti di qualsiasi ordine e grado, compresa la scuola dell’infanzia
- Altre figure professionali interessate

Periodo di svolgimento

23 marzo 2017
dalle ore 15.30 alle ore 18.30

Descrizione

II seminario vuole proporre – attraverso il suggestivo occhio del cinema – una serie di percorsi di visione cinematografica finalizzati a:
– individuare le potenzialità formative del linguaggio cinematografico;
– scoprire nuove possibilità espressive, comunicative e cooperative;
– comprendere le intenzioni e i punti di vista di chi produce le immagini;
– incrementare il gusto estetico e l’approccio critico alla visione del film;
– offrire spunti per affrontare in ambito educativo alcuni ‘focus’ e tematiche particolarmente significativi sia in relazione al ruolo di docenti ed educatori, sia focalizzati sul percorso di crescita individuale;
– attuare percorsi di educazione interculturale e di valorizzazione delle identità multiple delle culture umane.

Attraverso le sequenze filmiche scelte e le proposte di approfondimento ad esse connesse, verrà inoltre suggerito l’utilizzo del cinema come dispositivo pedagogico per riflettere:
– sulle radici di esperienze generative in ambito professionale: dalle condizioni di crisi, spaesamento e sconfitta, alla motivazione a promuovere nuove prospettive, a costruire atteggiamenti dialogici di ascolto e interazione positiva;
– sui fattori e condizioni che favoriscono lo sviluppo di una generatività costruttiva in ambito educativo;
– sulla capacità di lavorare per mettere al mondo nuove prospettive, nuove soluzioni, in grado di reggere e reggerci negli specifici contesti di vita.

Metodologia
Le modalità di lavoro saranno interattive: si alterneranno momenti di visione e analisi di sequenze cinematografiche a momenti di discussione e interpretazione delle stesse nella loro dimensione emotiva, tematica ed estetico-linguistica. Attraverso il lavoro di decostruzione filmica si sperimenteranno varie modalità d’uso del cinema come linguaggio e opera d’arte capace di guidarci in un’indagine sul sé e sulle relazioni con ‘l’altro da sé’ e come straordinario mezzo per tracciare collettivamente mappe provvisorie per una lettura ragionata del ruolo e della funzione dell’educatore in ambito formativo.

La formatrice è Patrizia Canova, docente ed esperta di educazione interculturale, media e cinema. Autrice di numerosi documentari di carattere educativo-sociale. Consulente dell’AGIS Lombarda per cui cura il circuito Arrivano i film. Responsabile del settore Comunicazione e consigliere della Fondazione ACRA (Fondazione di Cooperazione rurale in Africa e America latina). Membro del Consiglio Direttivo di CEM Mondialità, movimento di educazione interculturale in cui opera dal 1992.

La sede del corso è l’Aula Magna Nord del Dipartimento della Conoscenza, in via Gilli 3, TRENTO.

Aderisci al corso

 

 

Data inizio corso
23/03/2017

Data termine corso
23/03/2017

Data termine adesioni
21/03/2017

Sede
Dipartimento della Conoscenza - Trento

Enti organizzatori

IPRASE

Referente
Maria Arici maria.arici@iprase.tn.it

Informazioni

Maria Arici
0461 494382 - maria.arici@iprase.tn.it

 

LE NUOVE FRONTIERE DEL DIRITTO ALL’ISTRUZIONE Rimuovere le difficoltà d’apprendimento, favorire una scuola inclusiva e preparare i cittadini responsabili e attivi del futuro, codice progetto 2015_3_1011_IP.01. Questa iniziativa è realizzata nell’ambito del Programma operativo FSE 2014 – 2020 della Provincia autonoma di Trento grazie al sostegno finanziario del Fondo sociale europeo, dello Stato italiano e della Provincia autonoma di Trento.