race-941732_640

Destinatari
Massimo 50 docenti in servizio presso Istituti della Provincia di Trento di scuola primaria  e insegnanti di scienze motorie della scuola secondaria di 1° grado.
Verrà data precedenza ai docenti di Scienze motorie nominati quali esperti dal CONI nell’ambito del Progetto di Alfabetizzazione motoria.

Descrizione
Il gioco ed il movimento costituiscono una dimensione fortemente connaturata con la realtà psicofisica del bambino. Pedagogisti, pediatri ed insegnanti sono concordi nell’affermare che nella motricità il bambino comunica, si esprime, interiorizza ed elabora non solo idee e concetti ma soprattutto emozioni e sentimenti.
Pertanto si può affermare, senza timore di smentita, che l’educazione motoria si presenta per gli alunni come un mezzo privilegiato di crescita, dotato di molteplici valenze formative ed educative. Una di queste è rappresentata da tutte quelle attività il cui fine specifico è il coinvolgimento e la sollecitazione dell’alunno a ragionare, riflettere, decidere, scegliere, inventare, creare sulla base di una variegata stimolazione ludico-motorio-cognitiva.
Il gioco ed il movimento se opportunamente organizzati in percorsi didattici mirati possono diventare un prezioso VEICOLO di concetti, operazioni, tecniche proprie di altre aree disciplinari. Un VEICOLO che si dinamizza per mezzo di 4 processi propulsivi: la senso-percezione, il movimento, la relazione emozionale e i processi cognitivi.
Tale peculiare valenza formativa della motricità può essere definita: “EDUCAZIONE MOTORIA VEICOLARE”, intesa come PROCESSO DIDATTICO integrativo interdisciplinare e facilitatore degli apprendimenti da parte degli alunni in riferimento ai diversi contenuti relativi ai differenti ambiti disciplinari.
Alla luce di queste considerazioni si propone un corso di AGGIORNAMENTO il cui intento è quello di illustrare una procedura didattica basata su un’operatività laboratoriale ludico-motoria che fa leva sull’esperienza vissuta direttamente e concretamente dai bambini/e. L’“EDUCAZIONE MOTORIA VEICOLARE”, s’ispira al principio dell’”IMPARARE FACENDO” in linea con la “PEDAGOGIA DELL’ATTIVISMO” di JOHN DEWEY e di MARIA MONTESSORI. La significativa espressione “imparare facendo” si realizza sul piano dell’esperienza ed evolve concretamente in una competenza cardine del processo di formazione dell’alunno: l’”IMPARARE AD IMPARARE”.
Il corso di aggiornamento propone una didattica laboratoriale sperimentata in un in progetto pilota, realizzato lo scorso anno scolastico, in 6 classi del primo ciclo della Scuola Primaria in tre differenti Istituti Scolastici della Provincia Autonoma di Trento.
Il progetto pilota di “EDUCAZIONE MOTORIA VEICOLARE” gestito da tre docenti di scienze motorie e sportive in stretta collaborazione con le docenti referenti dell’area di ed. motoria ha avuto un’evoluzione positiva, considerando gli importanti riscontri, riconosciuti tali unanimemente da entrambe le figure di riferimento.

Calendario

10 settembre 2016

ore 9.00-13.00

Palazzetto presso Centro Sportivo Trento Nord – Via 4 Novembre 23/4 – GARDOLO

Relatori:
Prof. Adriano Dell’Eva
Prof.ssa Elisa Canal
Prof. Pierfrancesco Agosti
Prof. Daniel Maistrelli

Aderisci al corso

 

 

Data inizio corso
10/09/2016

Data termine corso
10/09/2016

Data termine adesioni
07/09/2016

Sede
Palazzetto presso Centro Sportivo Trento Nord – Via 4 Novembre 23/4 – GARDOLO

Enti organizzatori
Coordinamento Attività Sportive Dipartimento della Conoscenza PAT – IPRASE

Referente
Cristiana Bianchi cristiana.bianchi@iprase.tn.it

Informazioni
Cristiana Bianchi
cristiana.bianchi@iprase.tn.it
0461 494362