inclusione

Destinatari

Docenti di italiano L1 e L2 e di lingue straniere, di ogni ordine e grado.
Evento aperto, in subordine, anche a docenti di altre materie interessati.

Periodo di svolgimento

28 gennaio 2017
mattino dalle 9.30 alle 12.30
pomeriggio dalle 13.45 alle 17.45

Descrizione

Finalità
L’educazione linguistica costituisce una delle mete educative prioritarie della nostra scuola. Tutti i docenti di area linguistica (italiano L1 e L2, lingue straniere e classiche) – e non solo – sono chiamati a contribuire al raggiungimento di questa meta, condividendo obiettivi, metodologie e strategie trasversali alla didattica delle varie lingue incluse nel curricolo scolastico. Ciò vale a maggior ragione per gli alunni con bisogni linguistici specifici, i quali a causa di uno sviluppo atipico del linguaggio (es. dislessia, disturbo del linguaggio ecc.) oppure perché di madrelingua diversa dall’ italiano, necessitano di un supporto specifico proprio nell’area dell’educazione linguistica. In questa giornata si discuteranno quindi da una parte le difficoltà degli alunni con bisogni linguistici specifici nell’apprendimento delle lingue, dall’altra si offriranno gli strumenti concettuali e metodologici che tutti gli insegnanti di lingua potrebbero utilizzare per promuovere un’educazione linguistica inclusiva.

Contenuti
– La nozione di “bisogno linguistico specifico” e le difficoltà ad essa sottese nell’apprendimento delle lingue in contesto scolastico.
– Il concetto di “educazione linguistica” e il ruolo degli insegnanti di lingua (e non solo).
– Linee-guida, obiettivi e principi metodologici per un’educazione linguistica inclusiva.
– Esemplificazioni operative.

Modalità di lavoro: lezioni frontali e momenti di lavoro interattivi.
La mattina sarà gestita in compresenza da tre relatori. Il pomeriggio ciascun relatore seguirà un gruppo diverso. La giornata si concluderà con un momento di dibattito collettivo.

Formatori
Michele Daloiso. Docente di lingua inglese e italiano per stranieri presso l’Università Ca’ Foscari, dove dirige il Gruppo di Ricerca DEAL. Sul piano della ricerca, si occupa di neuropsicolinguistica applicata alla didattica delle lingue, con particolare attenzione ai discenti in età evolutiva e agli alunni con disturbi del linguaggio e dell’apprendimento.
Gonzalo Jiménez Pascual. Insegna spagnolo presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Sul piano della ricerca si occupa dello studio dei vantaggi dell’implementazione della Linguistica cognitiva alla didattica dello spagnolo, in particolare per quanto riguarda la grammatica.
Carlos Melero. Vicedirettore del Gruppo di Ricerca DEAL. Insegna spagnolo a Ca’ Foscari ed è redattore di riviste e collane scientifiche del settore. Sul piano della ricerca si occupa di Lingue Straniere e Bisogni Linguistici Specifici, motivazione degli studenti e mezzi informatici.

Aderisci al corso

 

 

Data inizio corso
28/01/2017

Data termine corso
28/01/2017

Data termine adesioni
26/01/2017

Sede
Iprase, via Tartarotti,15 - Rovereto

Enti organizzatori

IPRASE

Referente
Maria Arici maria.arici@iprase.tn.it

Informazioni

Maria Arici
maria.arici@iprase.tn.it - 0461 494382

Roberta Bisoffi
Roberta.bisoffi@iprase.tn.it - 0461 494378

 

LE NUOVE FRONTIERE DEL DIRITTO ALL’ISTRUZIONE Rimuovere le difficoltà d’apprendimento, favorire una scuola inclusiva e preparare i cittadini responsabili e attivi del futuro, codice progetto 2015_3_1011_IP.01. Questa iniziativa è realizzata nell’ambito del Programma operativo FSE 2014 – 2020 della Provincia autonoma di Trento grazie al sostegno finanziario del Fondo sociale europeo, dello Stato italiano e della Provincia autonoma di Trento.