botanica

Destinatari

Il corso è dedicato agli insegnanti di Scuola Primaria e Secondaria di I grado della Provincia di Trento, delle diverse discipline.
In presenza di posti disponibili, il corso è aperto anche ai docenti del primo biennio della Scuola Secondaria di II grado.
Il corso sarà attivato in presenza di un numero minimo di 20 iscritti complessivi. I moduli territoriali saranno attivati in presenza di un numero minimo di 12 iscritti.
Numero massimo di iscritti complessivi: 80; numero massimo di iscritti per ciascun modulo: 25

 

Periodo di svolgimento

aprile – maggio 2018

Descrizione

ADESIONI APERTE DAL 10 MARZO 2018

Le adesioni verranno raccolte dalla sezione didattica del MUSE e avverranno tramite l’invio dell’apposito modulo allegato (disponibile dal 10 marzo) , da spedire entro il 20 aprile via e-mail all’indirizzo  impara@muse.it o via fax al n. 0461.270385. Le iscrizioni saranno accolte in ordine di arrivo, dando priorità ai docenti delle scuole di competenza territoriale delle Aree protette in cui si terranno i moduli. Il MUSE comunicherà via e-mail agli interessati l’accettazione al corso.

Nel 2015 il Servizio Sviluppo sostenibile e Aree protette della PAT e il MUSE hanno avviato il progetto “La Biodiversità partecipata”, con l’obiettivo di costruire un piano organico di comunicazione ed educazione alla biodiversità nelle Aree protette del Trentino, valorizzandone le potenzialità per l’outdoor learning, lo sviluppo di esperienze educative place-based e per una visione sistemica e relazionale dell’ambiente.

In questo contesto il MUSE, in collaborazione con IPRASE e con le Aree protette, propone un corso di formazione e aggiornamento docenti da realizzarsi nella primavera del 2018, in continuità con la prima edizione del 2017.

Il corso è itinerante e offre l’opportunità di approfondire la conoscenza diretta di alcune Aree protette e di trarne spunti concreti per l’attività didattica in classe.

Obiettivi del corso

  • Conoscere il sistema delle Aree protette del Trentino, il loro ruolo nella conservazione e valorizzazione della biodiversità in ottica di rete ecologica e le opportunità educative che offrono;
  • Approfondire la conoscenza dei territori del Parco Adamello Brenta e del Parco Naturale Locale del Baldo, con un approccio interdisciplinare che analizzi l’evoluzione del paesaggio e della sua biodiversità;
  • Approfondire la valenza pedagogica dell’ambiente naturale per l’apprendimento;
  • Riflettere sulla “posizione” dell’uomo nell’ecosistema e sulla sua responsabilità;
  • Comprendere le opportunità educative che derivano dallo sviluppo di una relazione diretta degli studenti con il proprio territorio, anche in ottica di cittadinanza attiva;
  • Sperimentare e acquisire metodi e strumenti utili per la progettazione e la realizzazione di attività didattiche in classe e outdoor, di conoscenza, esplorazione e contatto con la biodiversità.

Il corso prevede 20 ore di formazione ed è costituito da un incontro iniziale a Trento, due moduli territoriali nelle aree protette (ciascuno costituito di due incontri) e un incontro finale a Trento.

È possibile frequentare un solo modulo territoriale.

Solo nel caso di iscrizioni superiori al numero massimo, nei moduli territoriali sarà data precedenza agli insegnanti locali, cioè impegnati nelle scuole appartenenti all’Area protetta/alle Aree protette di riferimento per quello specifico modulo.

Calendario

Giovedì 26 aprile, MUSE Trento (Sala conferenze)

Martedì 8 maggio 2018, Parco Naturale Locale del Monte Baldo (escursione)

Venerdì 11 maggio 2018, Parco Naturale Locale del Monte Baldo (laboratorio)

Martedì 15 maggio 2018, Parco Naturale Adamello Brenta (escursione)

Giovedì 17 maggio 2018, Parco Naturale Adamello Brenta (laboratorio)

Martedì 22 maggio, MUSE Trento (Sala conferenze)

Programma dettagliato

Relatori

Cristina Bertazzoni – Consulente e formatore. Professore a contratto di “Didattica e progettazione educativa” all’Università di Verona, referente scientifico dell’equipe di MeTe- Servizi per la crescita personale e il supporto alla famiglia di Tione
Lucio Sottovia, Antonella Agostini – Provincia autonoma di Trento, Ufficio Biodiversità e Natura 2000
Maria Bertolini, Osvaldo Negra, Riccardo Tomasoni, Silvia Vaghi, MUSE – Museo delle scienze di Trento
Cristiana Bianchi – IPRASE
Luigina Armani, Marco Armanini, Vajolet Masè – Parco Naturale Adamello Brenta
Manuela Francesconi – Parco Naturale Locale del Baldo
Esperti della Fondazione Museo Civico di Rovereto

 

 

N.B: Si avvisa che, a causa di problemi tecnici, le mail inviate da IPRASE ad utenti con indirizzi e-mail @hotmail.it, @hotmail.com, @msn.com, @live.it, @outlook.com non sempre vengono recapitate.
Prima dell’adesione è necessario quindi verificare ed eventualmente modificare il proprio indirizzo email, utilizzando preferibilmente quello istituzionale, accedendo alla sezione anagrafica sul sito Iprase.

Si comunica che a partire dal mese di agosto 2017, l’attestato di partecipazione con il riconoscimento delle ore di frequenza dei corsi verrà rilasciato solamente al raggiungimento della soglia del 70%. In caso di frequenza inferiore non verrà riconosciuta alcuna ora di aggiornamento.

ADERISCI AL CORSO

 

 

Data inizio corso
26 aprile 2018

Data termine corso
22 maggio 2018

Sede
MUSE, Parco Naturale Locale del Monte Baldo Parco Naturale Adamello Brenta

Enti organizzatori

MUSE, Aree protette della Provincia autonoma di Trento, IPRASE

Allegati
Programma dettagliato

Referenti MUSE

Maria Bertolini: maria.bertolini@muse.it, cell. 348.7157727

Silvia Vaghi: silvia.vaghi@muse.it, cell. 339.8336507