Indietro

Scopri come essere riconosciuto come ente formatore

Immagine
Procedure

ATTIVITÁ FORMATIVE ESTERNE RICONOSCIUTE

Con deliberazione n. 2241 di data 28 dicembre 2017 la Giunta Provinciale ha trasferito all’Iprase le competenze in ordine all’accreditamento dei soggetti che offrono formazione per il personale docente della scuola e al riconoscimento di corsi di formazione destinati al personale stesso organizzati da soggetti  non accreditati e non qualificati.

Le attribuzioni trasferite con il sopra citato provvedimento rientrano peraltro nelle prerogative dell’Istituto espressamente previste dal regolamento di funzionamento approvato con Decreto del Presidente della Provincia 3 aprile 2008  n. 10 – 121/leg e modificato con Decreto del Presidente della Provincia 28 agosto 2013 n. 19 – 121/leg che prevede per l’appunto fra le attribuzioni dell’Iprase quella di “provvedere alla programmazione, alla realizzazione, alla verifica e al monitoraggio di iniziative di formazione rivolte al personale del comparto scuola – anche in relazione ai fabbisogni formativi connessi al reclutamento di nuovo personale -, ad altre attività formative funzionali allo sviluppo professionale continuo e al sostegno dell’innovazione e dello sviluppo del sistema educativo provinciale”.

Le attività formative esterne possono essere proposte da enti qualificati (lett. a), da enti accreditati (lett. b) o da enti che propongono iniziative formative meritevoli di formale riconoscimento a seguito di una valutazione positiva da parte dell’Iprase (lett.c).

Le attività sopra citate sono disciplinate dalla determinazione del direttore dell’Iprase n. 11 di data 3 gennaio 2018.

a) Si intendono soggetti qualificati Le Università, i Consorzi universitari e interuniversitari, le Istituzioni dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica, gli enti pubblici di ricerca, le istituzioni museali, e gli enti culturalirappresentanti i Paesi le cui lingue sono incluse nei curricoli scolastici italiani sono soggetti di persé qualificati per la formazione del personale scolastico e non necessitano di iscrizione negli elenchi di cui al comma 1.
Le istituzioni scolastiche del sistema provinciale di istruzione singole o in rete sono soggetti di per sé qualificati a offrire formazione al personale scolastico e non necessitano di iscrizione negli elenchi di cui al comma 1.
I servizi dell’Amministrazione provinciale che pianifica iniziative e destina risorse alla formazione del personale scolastico nella realizzazione dei propri fini istituzionali sono strutture di per sé qualificate a offrire formazione al personale scolastico e non necessitano di iscrizione negli elenchi di cui al comma 1.
Le associazioni disciplinari, collegate a comunità scientifiche, e le associazioni professionali del personale scolastico riconosciute che collaborano con le istituzioni scolastiche, singolarmente o in rete, per offrire formazione al personale sono soggetti di per sé qualificati a offrire formazione al personale scolastico e non necessitano di iscrizione negli elenchi di cui al comma 1.
I soggetti sopra indicati devono manifestare con comunicazione ufficiale (PEC iprase@pec.provincia.tn.it o altra modalità equivalente) l’interesse a essere inseriti nell’elenco “soggetti formatori qualificati”.

b) Gli enti che intendono accreditarsi devono essere in possesso dei seguenti requisiti al momento della richiesta di accreditamento:

  • mission, con particolare riferimento alla formazione del personale della scuola, secondo le finalità contenute nello Statuto; in ogni caso tra i fini istituzionali dell’ente devono essere contemplate anche la formazione e la ricerca nel settore o ambito formativo per il quale si chiede l’accreditamento;
  • svolgimento di almeno due attività per lo sviluppo professionale del personale della scuola nell’ultimo triennio con specifico riferimento agli ambiti formativi di accreditamento, come individuati dall’articolo 5 dell’allegato A della determinazione dell’Iprase n. 11 di data 3 gennaio 2018;
  • attività di ricerca iniziative di innovazione metodologica condotte nel settore specifico;
  • livello di professionalità raggiunto, anche con riferimento a specifiche certificazioni e accreditamenti già ottenuti e alla differenza funzionale di compiti e di competenze e a collaborazioni documentate e continue con le istituzioni scolastiche;
  • padronanza di approcci innovativi, anche in relazione al monitoraggio e alla valutazione di impatto delle azioni di formazione;
  • ricorso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione;
  • documentata conoscenza della natura e delle caratteristiche dei processi di sviluppo professionale del personale della scuola.

I soggetti che richiedono l’accreditamento devono inoltre allegare lo statuto e l’atto costitutivo dai quali risultino tra le finalità del soggetto la formazione e la ricerca nel settore o ambito formativo per il quale si richiede l’accreditamento.
La richiesta di accreditamento firmata dal legale rappresentante e con gli allegati necessari dovrà essere inviata all'indirizzo pec: iprase@pec.provincia.tn.it.
Agli enti accreditati sarà rilasciato un “certificato di accreditamento” che attesta il possesso dei requisiti necessari per erogare formazione valida ai fini dell’aggiornamento del personale docente della provincia di Trento. 

c) Gli enti che non risultano accreditati o qualificati possono presentare, tramite posta elettronica certificata all’IPRASE (iprase@pec.provincia.tn.it) richiesta di riconoscimento di singoli corsi di formazione destinati al personale del sistema educativo d’istruzione e formazione provinciale.
Le richieste devono riferirsi ad attività di formazione a carattere provinciale e devono essere coerenti con le finalità istituzionali dell’Ente promotore.
Le richieste devono essere corredate dal programma del corso destinato al personale insegnante della scuola nel quale siano indicati:

  • l’argomento;
  • gli obiettivi e la metodologia di lavoro;
  • il programma dei lavori;
  • i relatori;
  • i destinatari;
  • la data e la sede di svolgimento del corso.

Le iniziative formative proposte dai singoli enti devono riferirsi agli ambiti formativi sotto riportati come previsto dall’art. 5 dell’allegato a) della determinazione dell’Iprase n. 11 di data 3 gennaio 2018:

  1. Lingua italiana e lingue classiche
  2. STEM - Scienze, tecnologie, ingegneria e matematica
  3. Artistico-espressivo-sportivo
  4. Trilinguismo, lingue straniere e CLIL
  5. Scuola inclusiva  
  6. Competenze chiave, di cittadinanza e civiche
  7. Educazione degli adulti
  8. Scuola digitale
  9. Orientamento e Alternanza scuola-lavoro
  10. Leadership e management scolastico
  11. Storico-geografico-antropologico
  12. Giuridico-economico
  13. Formazione Personale ATA e AE
  14. Valutazione, autovalutazione e certificazione
  15. Didattica e metodologia
  16. Formazione in ingresso per docenti in anno di prova

 

Albo dei soggetti accreditati

L’IPRASE cura la tenuta e l’aggiornamento di un elenco, contenente i soggetti accreditati che intendono offrire formazione al personale del comparto scuola.
L’obiettivo dell’albo è di garantire al personale della scuola un’informazione continua e aggiornata sullo stato dello stesso, mediante la conoscenza dell’inserimento di nuove realtà formative e della permanenza o della cancellazione di quelle già iscritte.
Risultano iscritti nel suddetto albo gli enti che possiedono i requisiti previsti dall’allegato a della determinazione dell’Iprase n. 11 di data 3 gennaio 2018.
I soggetti devono comunicare all’IPRASE tutte le singole iniziative di formazione dedicate al personale della scuola, la sede di svolgimento, nonché il programma dei lavori previsti. Tali iniziative saranno pubblicate sul sito web dell’IPRASE.
I soggetti accreditati possono essere sottoposti ad attività di monitoraggio al fine di accertare il mantenimento dei requisiti e la costante qualità delle iniziative di formazione. Di ogni attività di formazione realizzata devono essere disponibili presso la sede del soggetto erogatore: il programma con le date, i fogli firma di presenza dei corsisti, eventuali questionari di customer satisfaction e altri materiali di riferimento.
La mancata realizzazione di iniziative di formazione per docenti per un quinquennio consecutivo comporta l’automatica cancellazione dall’“Albo dei soggetti accreditati”.
La perdita di requisiti o l’accertata mancanza di qualità degli interventi formativi comportano notifica al soggetto interessato dei risultati del monitoraggio e della verifica e, salvo l’accoglimento da parte del Direttore del IPRASE di controdeduzioni documentate presentate dal soggetto, l’adozione di un provvedimento di cancellazione dall’”Albo dei soggetti accreditati”.

 

Elenco dei soggetti qualificati

L’IPRASE cura la tenuta e l’aggiornamento di un elenco, contenente i soggetti qualificati che hanno mani festato la volontà di offrire formazione al personale del comparto scuola.

 

Elenco dei corsi riconosciuti

L’IPRASE cura la tenuta e l’aggiornamento di un elenco, contenente i corsi riconosciuti validi per la formazione del personale della scuola proposti da enti formativi esterni distinti in corsi presentati da enti accreditati, qualificati o organizzati da soggetti terzi.

 

Modulo per le proposte di attività formative di enti accreditati o qualificati

 

Per informazioni rivolgersi a:

Fabio Casagrande, fabio.casagrande@iprase.tn.it - tel. 0461494369
Sonia Brusco, sonia.brusco@iprase.tn.it - tel. 0461494379
Daniela Roner, daniela.roner@iprase.tn.it - tel 0461494509

creativecommons Questo documento è pubblicato e rilasciato sotto licenza CC BY-NC-SA 3.0 IT